Ville de Nice

L'Italie à table XII edizione

E' terminato oggi il salone della gastronomia italiana a Nizza edizione 2016, ma per la prima volta non si tratta di una vera e propria fine perché, per la gioia dei buongustai, l'esposizione continuerà anche il prossimo week end ad Antibes.
Organizzato dalla Camera di Commercio Italiana a Nizza ha luogo tutti gli anni in concomitanza con il 2 giugno, festa della Repubblica e si propone di presentare il meglio della tradizione enogastronomica italiana a francesi e turisti.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Per noi è sempre l'occasione di procurarsi qualche specialità introvabile in terra francese, ma anche solo per fare un giro ideale attraverso i sapori delle varie regioni d'Italia.


image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Ogni stand racchiude i colori, i profumi e i sapori delle tradizioni regionali più tipiche.


image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Degustazioni, assaggi, prodotti freschi e conserve, ce n'è per tutti i gusti!

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Dimostrazioni, conferenze e animazioni per i piccoli, la tre giorni culinaria è organizzata all'insegna della condivisione e della conoscenza.

Se ve lo siete perso, siete ancora in tempo per rimediare: appuntamento dal 2 al 5 giugno ad Antibes, sul Port Vauban al Pré des Pêcheurs.


Turisti a zonzo

E' bello quando, in occasione di qualche amico che viene a trovarti, ne approfitti per riscoprire la tua città con occhi curiosi.
Qualche giorno a spasso come i turisti fa sempre bene, soprattutto se si ha la fortuna di vivere in una bella città tutta allestita a festa ed il tempo è tiepido e gradevole.
Le decorazioni quest'anno sono un po' sotto tono, soprattutto per ragioni di sicurezza, ma il Miroir d'eau ha sempre il suo perché.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Rinnovate anche questa volta le luminarie realizzate a partire dai disegni dei bimbi delle scuole, una bella idea, che risveglia il nostro spirito bambino!


image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Non che ce ne sia poi tanto bisogno... la grande roue è lì che aspetta e mostrare il panorama di Nizza à vol d'oiseau è sempre un'ottima scusa per divertirsi a fare anche quest'anno i canonici giri di ruota!


image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Anche il panorama dall'alto del jardin exotique di Eze con sosta alla terrazza delle sdraio è un must che ogni volta si ripete volentieri.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Per non parlare della pattinata a Monaco, tra le attrazioni del momento la mia preferita!  


image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
IMG_6596

Grazie a Manuela e Luca per il bellissimo tempo trascorso assieme!

E se qualcun altro vuole venire a trovarmi io rifaccio tutto daccapo eh...


Village de Noël de Nice - Christmas on N'ice

Inaugurato il 4 dicembre, il Villaggio di Natale rimarrà allestito nel cuore di Nizza fino al 4 gennaio prossimo, aperto tutti i giorni dalle 11 alle 20 (fino alle 21 il venerdì e il sabato sera).

image from www.flickr.com
Quest'anno per motivi di sicurezza le casette sorgono sull'ultima parte della Promenade du Paillon, lungo i giardini Albert 1er. Quest'area infatti, che nasce naturalmente recintata da cancellate, si presta ad essere meglio controllata ai suoi due punti di accesso da Place Masséna e dalla Promenade des Anglais.

Sicurezza a parte, ho trovato questa soluzione molto scenografica con gli stand che si snodano lungo i vialetti sul prato e con le palme illuminate da riflessi cangianti, anche se forse l'insieme risulta un po' buio e un'illuminazione un po' più importante avrebbe sottolineato la spettacolarità dell'insieme. 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
La Ruota panoramica e le giostre per i bambini con i gonfiabili diventano in questo modo parte integrante del Villaggio.
Anche gli eventi per bambini, le animazioni e gli atelier creativi, che in genere si svolgevano sulla Place Garibaldi, quest'anno avranno luogo qui: tre tra spettacoli e concerti sono organizzati ogni giorno tra il 23 e il 31 dicembre, alle 14, alle 15 e alle 16.

La pista di pattinaggio propone  tutti i giorni turni di un'ora ciascuno (11h, 12h30, 14 h, 15h30, 17h, 18h30) e numerose animazioni il venerdì e il sabato alle 19.45.

image from www.flickr.com
Il tema del Natale nizzardo gioca quest'anno con le parole, Noël à Nice diventa Christmas on N'Ice: sono infatti il ghiaccio e la neve il filo conduttore che corre dalle grondaie delle casette al castello innevato del Miroir d'eau, passando per il Babbo Natale sciatore della Prom' e alla cassetta per le lettere a lui indirizzate. 
Apollo è in una bolla di neve che ricorda quelle un po' kitsch che si scuotono per farla cadere e le luminarie per le vie sono dei grandi cristalli e fiocchi di neve.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
Il Villaggio è costituito da 60 casette che propongono oggetti di artigianato e prodotti gastronomici.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Niente ghiaccio vero quest'anno però. Le temperature continuano ad essere piuttosto miti e l'unico che toccherò con piede mi sa che sarà quello della pista di pattinaggio.

Note to myself: tornare al Villaggio al più presto a prendere un po' di questa cioccolata all'olio di oliva, di cui mi hanno offerto ieri una degustazione.

image from www.flickr.com
Una delizia!


Luci di Natale a Nizza

Il 4 dicembre sono state inaugurate a Nizza le illuminazioni di Natale che come sempre accendono le feste di fine anno. 
Anche se questa volta il villaggio di Natale è stato allestito nell'ultimo tratto della Promenade du Paillon, nei giardini Albert 1er, l'atmosfera speciale di Place Masséna è assicurata.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
La ruota, la fontana d'Apollo e il miroir d'eau sulla Promenade du Paillon, che sono già spettacolari alla luce del sole, con gli allestimenti per le feste diventano proprio magici. 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
 
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

L'Apollo, racchiuso in una bolla gioca con le luci colorate e gli sbuffi di neve e alle suggestive fontane del miroir d'eau fa da sfondo un castello incantato che sembra fluttuare tra l'acqua e il cielo.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
Anche la promenade des Anglais è vestita a festa.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
pure il cielo lo sa. 

image from www.flickr.com


Lou Festin dou Pouort 2015

Eccoci arrivati all'appuntamento che tradizionalmente chiude gli eventi dell'estate nizzarda, la Festa del Porto.
Tutti gli anni all'inizio di settembre i quai del Port Lympia si animano di musica, attrazioni, spettacoli e prelibatezze. Il tutto all'insegna della tradizione, essendo questa festa dedicata soprattutto alle radici popolari della città.
Quest'anno, a causa dei lavori di riammodernamento che ancora riguardano le banchine nord del porto, lo spazio era notevolmente ridotto rispetto alle edizioni precedenti, ma ciò non ha impedito che venissero mantenuti lo spirito della festa, come sempre debordante di musica, balli e spettacoli.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Il villaggio degli Chef anche questa volta ha offerto ai palati più raffinati i suoi deliziosi assaggi (noi abbiamo optato per il dessert della pasticceria Lac), ma numerosi altri punti di ristoro che proponevano piatti, spuntini e dessert per tutti i gusti, erano a disposizione della clientela più variegata.


image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Un mercatino offriva prodotti artigianali e gastronomici.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
E non sono mancati i gruppi folkloristici e i fuochi d'artificio sparati dal molo.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
 
Due palchi musicali sui due quai opposti, Entrecasteaux e Infernet, hanno ospitato le esibizioni di vari complessi musicali, culminando rispettivamente con quelle del gruppo occitanico Lou Dalfin e del gruppo pop-rock Benty Brothers.

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

 

 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
 

(non è ancora finita l'estate)


After Work 360° AC Hôtel Marriott Nice by DJ Denis

C'è un After Work a Nizza che non bisogna assolutamente mancare. Si tratta di quello che ha luogo tutti i giovedì sera d'estate sulla terrazza al settimo piano dell'AC Hôtel Marriott.
La vista di cui si può godere dal rooftop, sulla Baie des Anges da un lato e sulle colline dall'altro, è davvero impagabile.
E ieri sera i riflessi della luna piena sul mare aggiungevano, se mai ce ne fosse stato bisogno, quel tocco scenografico in più!

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
L'atmosfera è davvero speciale quassù, dove, oltre a gustare ottimi cocktail e tapas, si può godere dell'intrattenimento musicale ad opera del Dj Denis, accompagnato da un sassofonista e un percussionista molto talentuosi: impossibile non muoversi a tempo di musica al ritmo dei successi più o meno recenti da loro proposti tutti i giovedì sera dalle 18.30 alle 22.30.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
 

C'è ancora almeno tutto il mese d'agosto, probabilmente anche più, per animare i vostri giovedì sera d'estate.


Primo Prom' Party 2015 e fuochi d'artificio del 14 luglio

Ieri la giornata di festa nazionale è stata l'occasione non solo per l'abituale spettacolo dei fuochi d'artificio sul mare, ma anche per il primo appuntamento con i Prom' party, gli eventi che vedono la promenade des Anglais trasformarsi in viale interamente pedonale ad uso e consumo esclusivo della folla festante.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
Due le postazioni in mare da cui venivano sparati i fuochi, sempre spettacolari, complice anche il gioco di riflessi sullo specchio del mare.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
 

Come l'anno scorso i Prom' Party tornano ancora una volta nella loro versione statica: non ci sono più le postazioni su carri semoventi, cui ci eravamo abituati dal 2010, e che ci erano tanto piaciute, ma al loro posto palchi fissi posti davanti al mare sulla Promenade des Anglais.
Per contro gli appuntamenti tornano ad essere un po' più numerosi rispetto agli ultimi anni: 14 luglio, 1º agosto, 15 agosto e 28 agosto sono le date in cui si ripeterà questo evento all'insegna della musica e del divertimento.
Cinque scene musicali dal Negresco fino alla spiaggia Beau Rivage sulle quali prendono vita le performance dei generi musicali più disparati.

image from www.flickr.com
La più amata, la più movimentata e la più festosa è sempre la postazione del dj: Denis Enkaoua, accompagnato da un sassofonista e da un animatore alle percussioni ha infiammato la folla al ritmo dei successi dance più amati.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

 

 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Altri stage prevedevano esecuzioni jazz, rock e musette (corrispondente al nostro "liscio"), insomma ce n'era davvero per tutti i gusti.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
 

Prossimo appuntamento tra due settimane.


1a Giornata Internazionale dello Yoga - Breathe as one

È il 21 giugno, il giorno in cui in genere cade il solstizio d'estate, il giorno in cui già si festeggia la musica, ad essere stata scelta come  giornata internazionale dedicata allo Yoga.
È il primo anno in cui questa data viene ufficializzata per celebrare questa disciplina, che è molto di più di una pratica meditativa, che è molto di più di una pratica fisica, che è molto di più di qualunque altra pratica. 
Il termine sanscrito Yoga contiene la stessa radice di jungo e indica infatti l'unione: unione di mente e corpo (che la nostra visione occidentale chissà perché fa così fatica a considerare uno), unione di cielo e terra tra i quali, attraverso le nostre estremità, ci facciamo tramite, unione di tutti coloro i quali, attraverso movimenti millenari, che -non ci sono storie- riequilibrano il nostro essere, fanno del bene a se stessi all'unisono.

Devo essere sincera, non conosco troppo il lato filosofico della disciplina, ma, avendo cominciato a praticare da un po' posso senz'altro dire che grazie allo yoga ho avuto benefici fisici impensabili in qualunque altra specialità da me approcciata negli anni. E sono tante.
Come nel pilates lavori sui tuoi punti deboli, cercando la forza proprio lì dove ne hai bisogno.
Come nello stretching lavori sulla flessibilità articolare e sull'allungamento muscolare, ma lo fai sempre con uno scopo (proprio come nell'allenamento funzionale), quindi vale un po' di più.
Come nel rafforzamento muscolare disegni i tuoi muscoli, ma il quadro finale non è visibile in modo immediato. Certo, a un certo punto te ne appare una visione parziale, ma è solo quando cominci a sentire il bisogno di praticare ad occhi chiusi. 

Come mancare, dopo tali premesse, all'evento organizzato anche a Nizza, assieme a molti altri in tutto il mondo, per celebrare questa pratica millenaria ricca di tanti e tali benefici?
Eccoci dunque alle 9 di mattina presenti sulla collina del Château de Nice, luogo deputato per l'appuntamento in questione, Breathe as One, una classe collettiva di yoga che ha riunito quasi mille persone guidate da Nico Luce.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
 

Un'esperienza davvero bella. Sapere poi che in tante altre parti del mondo migliaia di persone hanno partecipato a eventi paralleli e convergenti ha dato un senso speciale alla cosa. 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Un grazie dunque a Nico Luce che ci ha guidato per un'ora e mezza in modo incredibilmente leggero (non nel senso di senza peso ma nel senso di "brilliant") attraverso le nostre posizioni e i nostri (grazieaddio) mutamenti, grazie a Fabien che mi ha ricordato l'evento di cui avevo avuto solo qualche sentore, e grazie soprattutto a Cora, lei lo sa perché.

 


L'Italie à Table - XI edizione

Anche quest'anno si è svolta sotto il sole di Nizza l'ormai celebre appuntamento con le tradizioni enogastronomiche italiane.
Organizzato con il patrocinio della Camera di Commercio Italiana a Nizza, questo evento sta raccogliendo ogni anno sempre più successi nella promozione oltralpe delle eccellenze regionali d'Italia.

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
Sicilia, Puglia, Alto Adige, Veneto e Sardegna. E poi la Campania, l'Umbria, l'Emilia, il Piemonte, la Liguria e molte altre regioni erano presenti all'appello con le loro specialità più pregiate.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Conferenze, giochi a premi, atelier sulla preparazione di piatti italiani ed esotici e soprattutto decine di stand che propongono ai nizzardi e ai turisti tutte le prelibatezze che ognuna delle nostre regioni sa proporre.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Oli di oliva pregiati, formaggi di altissima qualità, salumi, conserve di fattura artigianale, come molti dei vini proposti e poi dolci, piatti cucinati sul posto e un sacco di sorprese, come l'animazione per i bambini e gli intermezzi musicali.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
Un incontro con l'Italia questo di Nizza, che sta diventano molto di più che un semplice appuntamento sul calendario, direi piuttosto un vero e proprio gemellaggio! 

image from www.flickr.com

...uno degli atelier di oggi era sulla preparazione del Pan Bagnat! 


La Massara à Nice

Questo ristorante italiano ha aperto la sua sede nizzarda (ne esiste uno, proprietà della stessa famiglia di origini siciliane, anche a Parigi, vedi sito) nel settembre 2013. 
E a partire da quella data ha ispirato la mia curiosità, sia per l'allestimento, caldo e accogliente, sia per i piatti esposti nella carta giornaliera, sia per i profumini e l'aspetto delle portate che mi capitava di osservare passando e, non da ultimo, per il bottiglione di Aperol che campeggia sul bel bancone oltre il quale vengono preparate le pizze e parte delle pietanze.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Si trova in rue Halevy, la strada che collega la zona piétonne al mare all'altezza del Méridien, motivo per il quale mi sono trovata da subito a passarci davanti quotidianamente, ma, un po' perché i posti che vedi troppo spesso smettono in qualche modo di essere allettanti, un po' per caso, è arrivata solo oggi l'occasione di testarne i piatti.

E il responso è più che positivo!
Ottimo il pane fatto in casa, presente in molte varietà (con paté di olive, pomodorini, semi di sesamo).

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Buona la pizza, squisito il mio piatto di pesce alle mandorle con caponata siciliana, per non parlare del "caffé goloso" (servito con miniporzioni di panna cotta, tiramisù e cannolo siciliano) e grande varietà di vini provenienti da varie regioni italiane.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Simpatico il servizio e l'ambiente, indirizzo da ricordare!

(certo che sia proprio a fianco di Fitlane aiuta il compito, oltre che alleviare i sensi di colpa per le calorie ingerite, se, come me, non potete resistere a simili dessert!)