Previous month:
June 2015
Next month:
August 2015

July 2015

After Work 360° AC Hôtel Marriott Nice by DJ Denis

C'è un After Work a Nizza che non bisogna assolutamente mancare. Si tratta di quello che ha luogo tutti i giovedì sera d'estate sulla terrazza al settimo piano dell'AC Hôtel Marriott.
La vista di cui si può godere dal rooftop, sulla Baie des Anges da un lato e sulle colline dall'altro, è davvero impagabile.
E ieri sera i riflessi della luna piena sul mare aggiungevano, se mai ce ne fosse stato bisogno, quel tocco scenografico in più!

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
L'atmosfera è davvero speciale quassù, dove, oltre a gustare ottimi cocktail e tapas, si può godere dell'intrattenimento musicale ad opera del Dj Denis, accompagnato da un sassofonista e un percussionista molto talentuosi: impossibile non muoversi a tempo di musica al ritmo dei successi più o meno recenti da loro proposti tutti i giovedì sera dalle 18.30 alle 22.30.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
 

C'è ancora almeno tutto il mese d'agosto, probabilmente anche più, per animare i vostri giovedì sera d'estate.


Feux pyromélodiques de Monaco

L'origine del concorso dei fuochi artificiali di Monaco risale agli anni sessanta, ma è dal 1996 che lo spettacolo è diventato "piromelodico", sincronizzando i giochi di luce su una selezione musicale che può essere molto variegata.

Quelli di sabato (il secondo dei quattro appuntamenti di quest'anno) erano organizzati da un équipe belga (hc pyrotechnics) e prevedevano giochi di luce sulle seguenti melodie:

- Wallace et Grommit - A grand day out de Julian Nott,
- Uptown Funk de Mark Ronson ft Bruno Mars,
- Beethoven to the fifth de Aaron sapp & ascap 100 %,
- The Rock de The City of Prague Philharmonic Orchestra,
- Bella's Lullaby de Twilight Orchestra,
- Warriors de Ronan Hardiman,
- Papaoutai de Stromae,
- El Dorado de Two Steps from Hell,
- Hurt de Thomas Bergensen,
- Rise from the Underworld de James Dolley ft. Cell dweller.

Un impianto sonoro d'eccezione, in cui spiccano altoparlanti Bose 901, è messo in opera sull'insieme dell'area da cui i fuochi sono visibili per permettere al pubblico di fruire pienamente della bellezza dello spettacolo. 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
 

I prossimi appuntamenti sono per il 1º agosto (équipe italiana) e per l'8 agosto (Slovacchia) alle 21.30.
Rendez-vous sul Port Hercule, quai Albert 1er e Av. d'Ostende.

image from www.flickr.com


Matinée "Energie" avec Maud et Bérangère

Una delle cose più importanti che deve imparare chi pratica lo yoga è fare astrazione da quello che lo circonda, imparare a vivere se stesso attraverso il proprio movimento e il proprio respiro a prescindere da quello che accade tutto attorno, così da avere piena consapevolezza di sé durante la pratica, indipendentemente dalle condizioni in cui essa avviene.

Ecco, questa mattina in quel di Grasse faceva molto caldo, molto.
Ma noi, che abbiamo praticato un primo corso di pilates con Bérangère e un secondo di vinyasa yoga assieme a Maud non ce ne siamo quasi accorti.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Oddio, è vero che la bravura di tali istruttrici e la loro capacità di farti concentrare sull'azione ci hanno messo un po' più che uno zampino.


image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
E' vero anche che l'accoglienza offertaci è stata superba, con tutto quello che serviva per rifocillarci (anguria compresa tra un corso e l'altro).

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Aggiungiamoci poi il tuffo in piscina alla fine della duplice seduta e non ci resta che domandarci cosa potevamo volere di più in una calda domenica mattina di fine luglio!


image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Grazie quindi a Maud e a Bérangère, alla loro disponibilità e alla loro professionalità, speriamo che ci sia presto modo di praticare ancora con loro.
 


Primo Prom' Party 2015 e fuochi d'artificio del 14 luglio

Ieri la giornata di festa nazionale è stata l'occasione non solo per l'abituale spettacolo dei fuochi d'artificio sul mare, ma anche per il primo appuntamento con i Prom' party, gli eventi che vedono la promenade des Anglais trasformarsi in viale interamente pedonale ad uso e consumo esclusivo della folla festante.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
Due le postazioni in mare da cui venivano sparati i fuochi, sempre spettacolari, complice anche il gioco di riflessi sullo specchio del mare.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
 

Come l'anno scorso i Prom' Party tornano ancora una volta nella loro versione statica: non ci sono più le postazioni su carri semoventi, cui ci eravamo abituati dal 2010, e che ci erano tanto piaciute, ma al loro posto palchi fissi posti davanti al mare sulla Promenade des Anglais.
Per contro gli appuntamenti tornano ad essere un po' più numerosi rispetto agli ultimi anni: 14 luglio, 1º agosto, 15 agosto e 28 agosto sono le date in cui si ripeterà questo evento all'insegna della musica e del divertimento.
Cinque scene musicali dal Negresco fino alla spiaggia Beau Rivage sulle quali prendono vita le performance dei generi musicali più disparati.

image from www.flickr.com
La più amata, la più movimentata e la più festosa è sempre la postazione del dj: Denis Enkaoua, accompagnato da un sassofonista e da un animatore alle percussioni ha infiammato la folla al ritmo dei successi dance più amati.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

 

 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Altri stage prevedevano esecuzioni jazz, rock e musette (corrispondente al nostro "liscio"), insomma ce n'era davvero per tutti i gusti.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
 

Prossimo appuntamento tra due settimane.


Bora Bora beach a St-Tropez

E' una delle spiagge di Pampelonne più vicine al promontorio dietro al quale sorge la cittadina di St-Tropez.
Pur essendo il golfo molto ampio a noi piace fermarci da queste parti: Tahiti beach, Bora Bora e poi Moorea, sono le prime tre spiagge (tra loro sorge un inaspettato chiringuito che purtroppo ha dall'anno scorso cambiato gestione, ma sembra resistere piuttosto bene con i suoi ombrelloni di paglia e le sue poltrone arancioni), che si affacciano su uno specchio di mare celeste, circondate da una natura piuttosto selvaggia. 


image from www.flickr.com
Ma torniamo a Bora Bora. Bello l'allestimento di questo locale, con le sue sculture in stile Niki, i comodi divanetti e soprattutto i lettoni su cui stendersi per sorseggiare l'aperitivo dopo una giornata di sole, con tanto di sabbia a solleticare la pianta dei piedi, se mai se ne sentisse la nostalgia.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Ieri sera il dj metteva tutta musica bella, un'atmosfera soft e poca gente, l'ideale se si vuole gustare la serata in tranquillità.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Dal Moorea arrivava il frastuono della folla scalpitante.
La prossima volta può darsi che abbiamo voglia di fare casino e andiamo lì.


Chez Marius - Wine Bar à St-Jean-Cap-Ferrat

C'è una sosta da farsi a St-Jean-Cap-Ferrat che vale davvero la pena di far diventare una buona abitudine.
La piazzetta principale della cittadina dopo il restyling di un paio di anni fa è diventata molto bella con le terrazze dei locali che ne occupano discretamente il suolo, la bella pavimentazione e il collegamento con la passeggiata sospesa sopra il porto.
La vista sul mare e sulle barche ormeggiate, la tranquillità della sera e il profumo che viene direttamente dal mare completano il quadro rendendo l'atmosfera che qui si respira davvero gradevole.


image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
Qui un wine bar, Chez Marius, ha preso da quest'anno il posto di un precedente locale in cui ci capitava spesso di fermarci e di cui, dopo la chiusura dell'anno scorso, si sentiva molto la mancanza.

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
Chez Marius offre, oltre ad un amplissima scelta di vini al bicchiere, anche appetitose tapas e ottimi spritz.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Fino a qualche anno fa era impensabile anche solo aspettarsi di trovarne sul suolo francese, ora è abbastanza comune, ma lo spritz che preparano qui, chissà perché, ha qualcosa di speciale.

Consigliatissima dunque la pausa Chez Marius, un momento che dilata il tempo, come tutte le cose belle sanno fare.


Zumba al Garden&Grill

Un posticino tranquillo (il Garden&Grill di Dro) immerso nel verde, non troppo lontano dal Garda Trentino.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Due istruttrici sprizzanti energia unitesi per l'occasione.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Un gruppo di ballerine accorse per scatenare le loro anche al ritmo di musiche coinvolgenti.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
 

L'energia investita nel fitness, si sa, è una delle poche cose che se viene divisa con gli altri si moltiplica in modo esponenziale e quindi eccomi lì, nonostante il viaggio da recuperare sul groppone, a ballare con loro!

(per la foto che ritrae anche me si ringrazia Giuliano Parisi, fotografo ufficiale dell'evento)

11709799_1872955816261937_410972676532966322_o
Grazie soprattutto a Daniela e Deborah per il loro dinamismo, a tutte le ragazze per i loro sorrisi e anche a chi ha reso possibile l'evento mettendo a disposizione lo spazio! 

Si dice che non sia l'ultima volta che queste due brave istruttrici si troveranno per lavorare in coppia, quindi se siete in zona, vi consiglio caldamente di informarvi sulle loro attività!

Daniela e Deborah MC Spazio Arte


Passaggio a nord-est

Nord/nord-est per essere precisi. In terra trentina, là dove il Garda finisce o per meglio dire comincia.

image from www.flickr.com
Riva del Garda è sempre uguale, bella, un po' malinconica ma accogliente. Sei sicuro di trovarci come minimo due facce amiche al passaggio, anche se ci capiti di sfuggita e un po' di nascosto.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Il lago è dolce. Si resta sorpresi dal suo sapore zuccherino sulle labbra, dal suo profumo verde di alghe e dal suo colore un po' stucchevole, soprattutto a Navene. 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Perché tanta dolcezza?

 

 


Blog Party n° 9 - Le Ali del Frassino, Peschiera del Garda

Anche se "qualcuno" dalle pagine del suo blog aveva adombrato la possibilità che l'evento potesse ormai trascinarsi per inerzia (o forse temeva che fossimo tutti diventati seri e saggi e non ci interessassero più i ritrovi goliardici) è invece bastata una voce e le energie di tutti sono state immediatamente convogliate nel trovare il modo per esserci, indipendentemente dalla strada da percorrere e dal modo per raggiungere il luogo del nostro appuntamento, quest'anno fissato non lontano dalle sponde del Garda, a Peschiera.

Eccoci qui allora, per il nono anno consecutivo, felici di riabbracciarci una volta di più, accorsi per festeggiare off air quel luogo favoloso che ci ha fatto conoscere, incontrare, innamorare, divertire, arrabbiare, sorridere, sognare, che ha acceso, insomma, in un modo o nell'altro parte delle nostre vite.
Come non scattare, dunque, una volta di più all'attivarsi di quel tasto on? 

La location questa volta è il resort Le Ali del Frassino, che sorge, come il nome suggerisce, nei pressi del lago del Frassino, appena fuori Peschiera del Garda: uno scenario naturale davvero unico per una struttura dall'atmosfera incantevole. 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
La data un po' posticipata rispetto agli altri anni ha aumentato il rischio di trovare condizioni atmosferiche canicolari e ovviamente, avendo il karma predisposto (come vedremo a breve) non poteva che succedere ciò che più si poteva temere: siamo morti di caldo!

Qui di seguito alcuni degli stratagemmi utilizzati dai commensali (che temo però non abbiano ascoltato i consigli che i vari tiggì danno in simili frangenti sul consumo morigerato di cibo ed alcolici):

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

Ah no, scusate, questa non c'entra, ci arriviamo dopo...
Quel che è certo è che la calura non è riuscita a  inficiare l'esito della nostra giornata.

Cominciata con i nostri sorrisi:

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com


image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
proseguita con portate deliziose:

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
e soprattutto con i dolci prelibati di Fabio, che quest'anno ha superato se stesso regalandoci una varietà di delizie senza pari:

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
giornata che ha avuto come al solito il suo clou con il momento del Riciclone:

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Kitsch kitsch kitsch, il più possibile kitsch deve essere l'oggetto che ogni commensale deve recuperare per farne dono ad un ignoto amico cui toccherà in sorte.
Kitsch e possibilmente riciclato dal regalo di una terza ignara persona, che non saprà mai, si spera, che fine ha fatto l'oggetto delle sue interminabili ricerche all'insegna dell' (ehm) originalità.


Bersaglio privilegiato è stato Andrea, ma per lui solo regalini ad hoc, ricompensati dalla sua meraviglia e dai suoi sorrisi. 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Le altre vittime invece si sono beccate gli strali casuali (o forse no) di un destino burlone che ha regalato a Fabio una tortiera dal design alquanto discutibile, a Michela dei sottobicchieri, a Luca dei gadget -diciamo così- musicali, a Marco un guantone antirussamento (no, non russa, ma ama il Body Combat), e a me... ok vabbè, mi dissocio dalle affermazioni irriverenti di Michela, ma allego comunque le prove fotografiche !!!

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com


image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
E con karma tutti i pacchi sono stati affibb... affidati ad un nuovo fortunato proprietario (anche se si narra che c'è chi ne ha immantinente decretato la fine gettandoli addirittura nell'indifferenziata, ma noi non abbiamo visto niente e in ogni caso non faremmo la spia).

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Quelli portati dalla Ste e da Anna Rita è ormai risaputo che sono i più micidiali. 
Sembra che alcuni malcapitati delle edizioni precedenti abbiano avuto serie ripercussioni con squilibri nel ritmo circadiano e casi gravi di inappetenza, ma si tratta di voci non confermate, come quelle che sosterrebbero un sensibile calo dei furti in appartamento, là dove si trovi uno dei loro incredibili oggetti.
Ecco il podio:

image from www.flickr.com
Non è mancato il contatto col nostro agente oltreoceano, Ren ci ha tenuto a informarci delle torride temperature che devono sopportare laggiù in quel brutto posto chiamato Florida. Tutta la nostra comprensione.

image from www.flickr.com
Grazie a tutti gli amici per la bellissima giornata, a Luca che ha trovato la splendida location, a Fabio che ci ha deliziato con i suoi dolci squisiti, a Cristiana che ha sbrigato tutti gli annessi e connessi del caso e ci ha fatto trovare le belle mug che vedete qui sotto:

image from www.flickr.com
L'anno prossimo ci vogliono le bomboniere: i 10 anni vanno festeggiati con i confetti! 

Ah dimenticavo... la foto di gruppo:

image from www.flickr.com
il cameriere l'ha fatta mossa, ma è già un passo avanti rispetto agli altri anni in cui immancabilmente ce ne dimenticavamo, no?