Previous month:
May 2010
Next month:
July 2010

June 2010

Una targa per Romain Gary

E' solo grazie ad un'iniziativa privata che il numero 7 di Boulevard Grosso ha finalmente la sua targa commemorativa, un segno tangibile che ricorda agli abitanti della città e ai turisti che in questo palazzo abitò un tempo lo scrittore Romain Gary.

Unico scrittore ad aver vinto due volte il premio Goncourt grazie allo pseudonimo di Émile Ajar, abitò a Nizza, al 7 d bd Grosso, in questo bel palazzo art déco, che all'epoca era l'Hôtel Mermonts, gestito dalla madre.

Nel 2008 il Consiglio Municipale approva l'apposizione di una targa, che però a tutt'oggi non è ancora stata posata.
E' solo grazie all'intervento dei volenterosi abitanti del quartiere, dunque, che oggi possiamo avere almeno questa targa provvisoria, inaugurata venerdì sera.

davanti alla targainaugurazionedavanti alla targa

Ospiti della pasticceria L'Amandine che si trova al piano terra del palazzo, abbiamo potuto gustare il famoso champagne Ruinart e le squisitezze preparate da questi veri artisti del dolce:

pallone dolcepallone

150° dell'annessione di Nizza alla Francia, parte seconda: la patrouille de France

Ecco gli otto Alphajet della Patrouille de France, capitanati da Virginie Guyot, mentre eseguono le figure in programma. 

Uno spettacolo davvero mozzafiato:
 
DSC_0120DSC_0121DSC_0122
DSC_0134DSC_0136DSC_0138
DSC_0152DSC_0153DSC_0154
DSC_0180DSC_0185DSC_0186
DSC_0198DSC_0199DSC_0200
una delle figure più spettacolari è stata la famosa bomba a otto, nella quale i jet si alzano in verticale sino ad essere indistinguibili per precipitare poi a picco e infine aprirsi in un ventaglio in prossimità del suolo.
Ma decine di altre evoluzioni ci hanno sorpreso lasciandoci col fiato sospeso e il naso all'insù...

la palma:
il big bang:

il frontale:

il tunnel:

il twist (fatto a tempo di musica, ovvio!)

DSC_0239DSC_0240DSC_0243
DSC_5900DSC_5901DSC_5914
il cuore:


DSC_0277DSC_0278DSC_0279
O_O
e il gran finale....

au revoir!



 


150° dell'annessione di Nizza alla Francia, parte 1a: i paracadutisti

Questa mattina le cerimonie per il 150° anniversario dell'annessione di Nizza alla Francia hanno raggiunto il culmine: il primo evento, alle 11.15 riguardava il lancio di 40 paracadutisti da 5000 metri per realizzare una figura inedita: un "150" formato da 33 paracadutisti tra i migliori di Francia e del mondo.
Da terra non si è potuto vedere molto della realizzazione da guinness dei primati, ma l'emozione è stata grande nel vedere questi puntolini nel blu farsi sempre più grandi, compiere le loro evoluzioni e infine atterrare con precisione incredibile sul fazzoletto di spiaggia loro destinato.

150voloparacadutisti
giallorossocolor mare
ali40 drapeau
voloparacadutecolori
atterraggiosulla spiaggiaarrivo
atterraggiovoloapplausi

Gli ultimi due paracadutisti sono scesi facendo volare nel blu de cielo della Côte d'Azur, le bandiere di Nizza e della Francia, in una danza che ne celebrava l'unione di 150 anni fa.

drapeau de nicenicequasi ricordo

Appena atterrato l'ultimo paracadutista gli otto Alphajet della Patrouille de France sono decollati dall'aeroporto di Nizza per dare vita a uno spettacolo davvero mozzafiato...

 


Le Port Lympia

Il porto Lympia fu cominciato nel 1749 sotto la direzione dell'ingeniere militare Antonio Devinventi, che scavò e ampliò il lago paludoso alimentato dal torrente Lympia che si trovava nell'omonimo vallone. Aperto alla navigazione nel 1751, aggiungerà le dimensioni definitive solo nel 1880 e le sue finiture datano dell'inizio del secolo.

yachtsportoporto
angolofinestra finestra

Sul lato nord vi si affaccia place Ile de beauté, limitata da palazzi porticati ornati di bassorilievi e balconi.
La chiesa Notre-Dame du Port fu aperta al culto nel 1853
.
.

lungoportobalconifinestra
orizzonteportoafrica
finestraportocasa natale
sub

Nel 1975 lavori riguardanti l'avamporto hanno permesso di accogliere i grandi ferries, che hanno migliorato i collegamnti con la Corsica.

 

pruasulla navepartenza
pruaretromarciamanovre

Il quai Rauba Capeu passa davanti al Monumento ai Caduti inaugurato nel 1928.


Garden Party

All'Hotel Sheraton Elysée Palace.

 

L'elegante albergo, situato a pochi passi dalla promenade des Anglais, possiede una moderna struttura massiccia in cemento e vetro dalla quale sembrano fuoriuscire le due gigantesche statue opera di Sosno.

 

la piscina si trova sul terrazzo all'ultimo piano e all'interno si apre un giardino fresco e accogliente

sculturafontanasmile!

Inutile sottolineare quanto il buffet fosse ricco e delizioso...

DSC_0549buffetmescita

l'atmosfera riassata, i pensieri accarezzati dall'aria fresca e dall'accompagnamento musicale

 

aria frescapiacevole compagniamusica

la compagnia piacevole e interessante

 

  ...inutile dire quanto la serata sia risultata piacevole!!!

 

verdegiallorosso
blu

Grazie ancora a Serge per l'invito, per la compagnia e per averci fatto conoscere delle nuove amiche!

 


La fontaine du soleil (ovvero cercasi Apollo disperatamente.... )

Installata sulla parte sud di place Masséna la Fontaine du Soleil fu inaugurata nel 1956. Nella sua vasca ci sono 5 statue di bronzo opera di Alfred Janniot, che rappresentano personaggi della mitologia greco-romana: la Terra, Marte, Venere, Mercurio e Saturno.

Deve il nome al fatto che al suo centro si trovava una statua di Apollo alta più di sette metri che però fu tolta negli anni '70, sembra a causa dela sua nudità, che avrebbe potuto disturbare.
Nel 1990 le statue furono restaurate e in seguito l'intera fontana venne smantellata per tornare nel suo sito originario solo nel 2007 dopo i lavori di costruzione della linea 1 del tram.
Della statua di Apollo però, nessuna traccia....