Previous month:
December 2009
Next month:
February 2010

January 2010

Rallye Monte-Carlo Historique

Ieri Montecarlo è stata meta della tappa di concentrazione della tredicesima edizione del Rally Storico, che ha luogo quest'anno dal 28 gennaio al 3 febbraio Eccone le tappe principali:
Dal 28 al 30 gennaio ha avuto luogo la tappa di concentrazione con arrivo a Monaco da Torino, Bad Homburg, Copenhagen, Reims, Barcellona.
Domenica 31 gennaio i concorrenti si lanceranno da Monaco a Valence per effettare la Tappa di classificazione e lunedì 1° febbraio parte la Tappa Comune, la cui prima parte è un circuito Valence/Valence. Il 2 febbraio i concorrenti torneranno a Monaco per altre prove mentre la tappa finale avrà luogo in notturna nel'entroterra di Nizza.

E' stato davvero affascinante assistere al grande raduno di tutte quelle automobili storiche che andavano sempre più ad affollare il Quai Albert 1er davanti al porto monegasco.

giocattoliniradunopunto di raccolta

Sotto i nostri occhi hanno sfilato dei veri e propri pezzi di storia... impossibile non avere decine di ricordi legati alla versione da strada di qualcuna di queste vetture.

 

500
 

ma ci sono anche vetture da sogno e veri miti delle corse rallystiche
 

fordvolvorallye historique

ogni cosa richiama il passato: colori, rumori, sentori....

 

rallye historiquecromaturaDS
simca racing teamaustin healeyrallyes

linee e atmosfere

in rassegnaalpinerenault alpine

 

Per quel che mi riguarda tra tutte queste automobili ne ho trovata una che suona molto bene (lo si capisce dalla scritta e dala direzione naturale del muso)

 

e un'altra che mi ha portato dei saluti tutti speciali....
 

....forse così si vedono meglio....

 

 

 


Metti un sabato all'Espace Wellness...

Sabato scorso ha avuto luogo all'Espace Wellness la presentazione delle nuove coreografie dei corsi Les Mills che vi vengono praticati.
Inutile dire che eravamo presenti all'appello, se non per tutte almeno per la maggior parte delle lezioni!

Ecco qualche foto delle simpatiche esibizioni dei nostri bravi istruttori:
Simon, Léa e Nelly hanno presentato body attack alla "moda tribale":

Matthieu, Jonathan e Laetitia un pump "come si deve", en noir et rouge:

Ecco Isabelle e Marie Hélène per il body balance en blanc:

e Dèlphine, di nuovo con Matthieu e Jonathan per il body step stile flashy:

Bravi, simpatici e coinvolgenti! Davvero un bel pomeriggio!

 


♥ ♥ ♥ Auguri Marco!!!!! ♥ ♥ ♥

Tre sono i compleanni che abbiamo tracorso assieme.
Nel 2008 eravamo a Milano
un'altra torta cuore nel 2009....
eri con me a como
nel 2010 a Nizza....
Il mio augurio è di avere, ovunque tu sia, anche negli anni prossimi a venire sempre vicino qualcuno che.....

 

ti vuole bene!!!!!! :)))))
♥ Buon compleanno!!!!!!!!!! ♥

 


Gainsbourg (vie héroïque) - Joann Sfar (2010)

Un film di Joann Sfar, interpretato  da Eric Elmosnino, Lucy Gordon, Laetitia Casta.
Una biografia fantasmagorica di Serge Gainsbourg, a partire dai giorni in cui, da bambino a Parigi gli veniva imposta la stella gialla di ebreo e cominciava ad esprimersi nel campo dell'arte, prima figurativa e poi musicale, fino ad arrivare agli anni 80, quando le sue provocazioni, musicali e di cronaca, colpirono il pubblico con il loro spirito sovversivo.

Per tutta la vita Serge Gainsbourg ha sofferto del sentimento di rifiuto per ciò che gli rirmandava di sé lo specchio.
Emblematico a questo proposito il personaggio de la "Gueule" (= brutto muso), figura grottesca immaginaria, sorta di doppio, che lo accompagna lungo il film.
L'autore ne fa una sorta di "anima nera" del cantante, nata dal rifuto della propria immagine che avrebbe pesato su di lui sin da bambino: un alter ego che doveva concentrare su di sé tutte le brutture lasciandone priva la sua parte reale. E infatti solo fascino, arte e bellezza devono aver visto in lui le numerose splendide donne che lo hanno amato: da Brigitte Bardot a Bambou, passando per Jane Birkin, dalla quale avrà la figlia Charlotte
.

L'incontro con Boris Vian è folgorante e dopo aver avvicinato vari generi dal jazz moderno, allo yéyé, Gainsbourg arriva al successo scrivendo per Juliette Gréco e France Gall.
 

Si crea in seguito l'immagine di poeta maledetto e provocatore: Serge dice addio alla Gueule e resta da solo a concentrare su di sé tutte le sue brutture: il nottambulismo, la decadenza fisica, l'alcolismo e gli eccessi gli provocheranno numerose crisi cardiache e alla fine allontaneranno anche Jane da lui.
Gli anni '70 sono quelli più provocatori: dopo canzoni con testi erotici come Je t'aime..... moi non plus, sarà la volta della Marsigliese reggae e dell'album l'Homme à la tête de chou.

 

Il film corre seguendo l'accavallarsi delle donne, degli eventi e delle note lungo la vita di quest'uomo che è stata anch'essa come un'onda che va e che viene.
E' -come dice lo stesso Joann Sfar- una favola che contiene tante verità quante ne sono le invenzioni. A cercare di dar loro un senso è la musica, anch'essa senza contorni come l'onda o il fumo di una sigaretta.

 


♫ ♪ Monte Carlo Nights ♪ ♫

Le notti di montecarlo....
....sono piene zeppe di luci!
luci dei palazzi, luci del porto, luci del casinò....
casinoverso seracasino
luci della notte
quelle che si vedono dalle finestre di radio monte carlo
e note luminose
quelle che si sentono sulle frequenze di radio monte carlo

 


no, Nick a Monaco non c'è...... però abbiamo trovato Maurizio DiMaggio!
(che evidentemente non è proprio sempre sempre in viaggio!!!!)





 


Rally di Montecarlo

Ultima tappa, ieri, del Rally di Montecarlo.
Svoltasi in notturna e costituita da 681,08 km è stata vinta dal finlandese Hirvonen:

Eccolo al check point di Montecarlo, per i controlli e il rifornimento avvenuti verso le 18 nei pressi del porto.
Ed ecco un po' dell'atmosfera che si respirava durante questo passaggio:

in coda?stop rifornimento2010 rallye di montecarlo

 

 

rallyecommissariacm

 

rifornimentofarioil

 

 

controlliacminterno

Le auto sono pronte ora per gli ultimi speciali.....

 

carburantenavigatorefari

L'atmosfera attorno al porto era colorata e concitata, con gli stand/garage che ospitavano le vetture, i meccanici, gli appassionati e i semplici curiosi come noi, a rendere la serata una serata un po' speciale.

 

E, per chi proprio non poteva fare a meno di provare l'ebbrezza delle quattro ruote, era anche possibile praticare il go kart su ghiaccio sulla pista lì allestita

 

go kart in piscinakart on icegarage