vox

5. Un (decimo) anniversario al mese - 7 Maggio 2007

Fiat VOX. La voce, il verbo crea i mondi, si sa.

Nessun oggetto per il decimo anniversario del mese di maggio, in compenso un intero mondo: il 7 maggio 2007 nasceva questo blog.
E' cambiato molto da allora e non solo perché la piattaforma è diversa.

Questa è l'ultima schermata del mio blog su VOX, dopo poco più di tre anni dalla sua nascita. È l'unica che mi è rimasta. 

image from www.flickr.com
Fiat LUX. La luce crea i mondi, tra l'alba e il tramonto è vero che c'è dentro tutto.

E' infinito l'elenco delle cose belle che sono uscite in qualche modo da lì, ma oggi 7 maggio 2017 mi basta ricordarne una, anzi no due: il Marco e lo Ziggy, il mio gatto adorato. 


3 anni

di vox.
tre anni di ricordi inscatolati qui dentro.
quante cose in questa specie di casa.

Home
Ardentjohn

dove c'è gente che va e gente che viene,
stanze chiuse e terrazze sul mare
musica che suona e
finestre sul sole

 


Il mio secondo voxiversario

Due anni di vox. Due anni che a dire il vero non so bene come festeggiare. L'anno scorso avevo bellamente saltato a pié pari la ricorrenza, non certo perché non la ritenessi importante abbastanza... anzi, forse proprio per il motivo opposto.

Ma quest'anno ci voglio provare e dunque ho chiesto al marco un consiglio su come celebrare adeguatamente questa data; mi ha risposto di "scrivere le cose belle che mi sono successe in questi due anni" -cito testualmente- "come il marco, la mitzi..."
Oddio... in effetti sulla bellezza della mitzi non si discute.... lungi da me negare questo assunto incontrovertibile!
E, certo, anche quello che è sottinteso nella sua frase scherzosa (ma non troppo) racchiude una verità inconfutabile.
Vale a dire che Vox mi ha cambiato la vita, facendomi conoscere la persona speciale con la quale condivido i miei giorni, molti amici preziosi che ho poi conosciuto personalmente e tanti altri che, anche se non ho mai visto, mi sono vicini nella comunione del sentire e nella condivisione dei pensieri.

Allora ho pensato che non è il tempo passato a dover essere festeggiato, bensì il futuro, del quale, purtroppo, si ha però forzatamente ignoranza. Come risolvere il paradosso? Forse tornando per un attimo al giorno prima, quando il passato è ancora futuro, all'istante che prelude al momento topico: quello che racchiude tutto come ipotesi, e che forse proprio per questo è l'unico perfetto, dato che da lì può nascere tutto, anche e soprattutto quello che ancora non so.

A volte il tempo si può fermare, a volte riesce persino a camminare al contrario. Solo per oggi mi chiudo nella mia bolla e mi figuro di essere ancora a quel 6 maggio 2007.
E sogno quello che poi è successo

 

un'altra lacrima, un altro tempo, un altro spazio, un'altra musica

 


(no quella l'avevo già messa, ma nella mia bolla posso anche ripetermi fingendo di non averlo mai fatto
)




 

 


Notte Bianca a Verona

Ok! ora che ci siamo messi un pò più comodi, ascoltato un pò di musica assieme, condiviso pezzettini di vita e abbiamo sbevazzato e smangiucchiato un pò tutt'all'intorno, vi racconto cosa ho fatto nei giorni scorsi...
Li conoscete questi????
Ecco i Fantastici 4 all'azione nella magica cornice della città di Giulietta!


Non si può dire che siano stati molto fortunati, tra scrosci d'acqua improvvisi e inconvenienti di vario genere, ma chi poteva dubitare che avrebbero sbaragliato qualunque nemico con i loro superpoteri???
Sono stati meravigliosi nel condurre una serata colma di ospiti nel corso di una manifestazione, che si è rivelata sorprendentemente ricca di eventi, lungo le sponde dell'Adige e per le strade della romantica Verona.
Guardate un pò chi ci hanno presentato sul palcoscenico i nostri amici:

Neri Marcorè è stato grande e Gabriella Germani ha superato se stessa esibendosi sotto una pioggia scrosciante per un pubblico che andava disperdendosi -quelli non importanti, ovviamente...-
E guardate questo altro ospite, molto apprezzato dalla Giada (e dalla sottoscritta!!!) Il gruppo si chiama Etnorchestra: voto 4 per il nome... ma per quel che riguarda la voce... giudicate voi, femminucce...

E non mi riferisco qui propriamente alla voce, per la quale dovete comunque fidarvi.

Proponevano un insolito mélange di sonorità africane e pavesi!!! Bravi!


Serata conclusa in Arena con il concerto della PFM e ancora il regalo di luci e riflessi dell'incantevole scenario scaligero.

PFMsan giorgioponte pietra

 

 


E l'arredamento?

Ancora un pochino spoglia la casetta... è ora di arredarla, sistemare qualche suppellettile, appendere qualche quadro che me la faccia sentire un pò più mia.
I libri, soprattutto i libri: devo tirarli fuori dagli scatoloni, non stanno bene sdraiati; devono essere belli vivi, in piedi, sull'attenti, non mi piacciono le lettere che se ne giacciono inerti.

Ah accendiamo la radio, quella è fondamentale, eh...
Adesso sì! Meglio, già molto meglio

E poi le piante, qualche fiore... e apriamo queste finestre a far entrare un pò di aria e luce!!!! Non sentite anche voi questo buon profumo di primavera? E il sole non è davvero abbagliante in questa splendida giornata? Oh, accidenti... ma è proprio MERAVIGLIOSA la vista da qui!!!

Vediamo se ce la si può fare; è sempre un pò spaesante traslocare, ma è anche emozionante aprire gli occhi su orizzonti nuovi, e questo è proprio inaspettato per me! Oddio, non proprio del tutto: è come se avessi ritrovato un pezzettino del mio cuore qui, riconosciuto una fetta di universo di cui non ricordavo l'esistenza.

 

 

Ah! ovviamente siete tutti invitati: la mia porta è aperta a chiunque voglia essere mio ospite... citofonare anto, poi secondo piano e prima porta a destra!!!

Dimenticavo: ho una splendida terrazza dove me ne sto già sparapanzata a prendere il sole, con questa vista: volendo un tuffo ce lo si può fare... Chi vuole raggiungermi?

 


CIAO!|

Provo a presentarmi con poche parole e qualche immagine...

La prima è il panorama  che ho davanti agli occhi; la seconda quello che ho nel cuore

Memoria, Melodia, Mare d'amare
Volo, Scivolo, Nuvolo, Voce, Voglia di luce

Amo la Bellezza Bella che non si vede
Rincorrere parole che sussurrano mondi
Perdermi nel riso altrui ridendo ad alta voce

garda mioPlayTimeVoloLuce